(Source: fuckyouverymuch)


olevir:

Ages and Ages - Divisionary (Do The Right Thing)

(Source: dailydoseofstuf)

L’eterna lotta tra il dire quello che pensi e il dire quello che pensi vogliano sentire. 

[…]Un tradimento uccide soltanto gli amori già morti. Quelli vivi, sai, li può addirittura vivificare. Come tutti i traumi, rappresenta un’occasione per evolvere, dal momento che devia il corso delle cose. Ma non analizzarlo con la pancia e la testa, i tuoi strumenti preferiti. Ascolta ciò che sta in mezzo, Giò: niente ragiona meglio del cuore. Tu hai tradito Leonardo perché non potevi farne a meno. Pensi sia stato un evento improvviso e casuale, ma nella vita tutto ha un senso e anche gli imprevisti sono il risultato di una serie ininterrotta di decisioni inconsapevoli. Tu hai tradito il tuo uomo perché dentro hai un vuoto e ti sforzi di colmarlo in qualche modo. Lui non basta. Lui non ti basta. E non puoi fare finta che quel vuoto non ci sia. Se ti fossi repressa, il disagio sarebbe esploso comunque. Magari sarebbe stato Leonardo a innescare la miccia.

Il tradimento non esiste. E’ solo il tentativo del tuo sé di colmare quel vuoto. La pancia, sede delle emozioni, trasmette il disagio al cervello biologico, che lo risolve nel modo più spiccio. A quel punto ti ritrovi a un bivio: o prendi la salita e ti metti in discussione, oppure scegli la discesa e rompi la relazione. Si formeranno altre coppie, che non avendo risolto il problema di quel vuoto continueranno a tradirsi all’infinito. E si troverà sempre uno scrittore, uno psicologo, un deluso travestito da cinico pronto a sentenziare che la vita è soltanto questo: il luogo delle emozioni fugaci, del deperimento inesorabile dei corpi e dei sentimenti.

Se ascolti il cuore, Giò, ti racconterà un’altra storia. La storia di una sete che nessuno, se non te stessa, può placare. Staccare la mente è la condizione per togliere il sonoro alla vita e riuscire finalmente a sentire il sussurro del cuore. Immagino che ti dirà che non hai alcun bisogno di essere perdonata. Che con il tradimento hai semplicemente evidenziato una situazione. E’ che è stato il tuo cervello a versarci sopra il senso di colpa. Quando diventi consapevole che nessuno potrà mai colmare il tuo vuoto, allora sarai pronta per un’altra persona. Leonardo o chi per lui - perché io non darei per scontato che sia lui - potrà farti sentire meglio. Ma se non sarai stata tu a darti pace, prima o poi rovinerete tutto di nuovo.

Ricordati che l’amore perfetto non esiste. Quello reale é la somma di tante imperfezioni. L’amore più duraturo è spesso il più improbabile. E’ appena smetti di inseguire l’amore perfetto che ti metti in gioco davvero. Cominci a prendere dalla vita ciò che ti dà e non deleghi più a nessuno il potere di decidere il tuo stato d’animo. A Leonardo, o a chi sarà, darai tutto ciò che potrai e vedremo se gli basta. E se gli basta sarà amore, secondo i luoghi comuni. In realtà sarà un modo lieve di convivere: avrai trovato un alter ego con il quale andare avanti nell’esperienza della vita. Perché, quando la passione finisce, resta la tolleranza: un lago enorme dove accogli l’acqua dell’altro senza farla tracimare. Se Leonardo ti ha lasciato perché lo hai tradito, allora non so se ti ama davvero. Sono tutti bravi a dire “amore” ma poi ci mettono così poco amore in tutto ciò che fanno. Chiamano amore una dipendenza o un’abitudine. Giò, ti suggerisco un esercizio. Camminare un’ora al giorno. Così ricorderai al tuo corpo che deve mutare punto di vista e sganciarsi dai soliti schemi. La vita non è un’abitudine. E’ un’impresa che devi compiere da sola, con l’aiuto di tanti e la protezione del tuo

Filèmone

Massimo Gramellini su La Stampa

Abbiamo bisogno di tempo. Di mettere tempo fra di noi. Di vivere insieme, di viaggiare insieme, perché il nostro pensiero riconosca istintivamente l’altro; e lo riconosca come una presenza automatica di consuetudine e di affetto. Abbiamo bisogno di molto tempo per accettare la brutalità del fatto di non essere più soli.

Pier Vittorio Tondelli, Camere separate 

(Source: lipsteriae)

Bentornata a Cuba Giugno plachera’ i tuoi nervi C’e’ una barca pronta dietro a un’altra pagina Sfoga la tua rabbia nella rabbia dell’oceano forse c’e’ una spiaggia dietro a un’altra pagina Ma come puo’ accaderti questo? Decolli a bordo del tuo letto Stai tranquilla non e’ niente e’ solo vita che entra dentro il fuoco che ti brucia il sangue quella e’ l’anima Puo’ anche non piacerti il mondo o forse a lui non piaci te comunque questa e’ un’altra storia questo e’ Hemingway - Negrita

Bentornata a Cuba 
Giugno plachera’ i tuoi nervi 
C’e’ una barca pronta 
dietro a un’altra pagina 
Sfoga la tua rabbia 
nella rabbia dell’oceano 
forse c’e’ una spiaggia 
dietro a un’altra pagina 
Ma come puo’ accaderti questo? 
Decolli a bordo del tuo letto 

Stai tranquilla non e’ niente 
e’ solo vita che entra dentro 
il fuoco che ti brucia il sangue 
quella e’ l’anima 
Puo’ anche non piacerti il mondo 
o forse a lui non piaci te 
comunque questa e’ un’altra storia 
questo e’ Hemingway 

- Negrita

wetheurban:

DESIGN: The Coffee-Making Alarm Clock

We need this because reasons. This one’s for the coffee drinkers amongst you - British designer Joshua Renouf has come up with a coffee making alarm clock which can wake you up with a fresh cup of joe.

Read More