(Source: mi-godzilla)

lalumacavevatrecorna:

nevroticofenomenodabaraccone:

aliceindustland:

blackmilkart:

blackmilkart:

questo è IL culo

….e solo questo può permettersi di portare degli shorts, di qualsiasi materiale siano.
quindi cari i miei culi sformati e cellulitici, anche se avete 20 anni, lasciate perdere.
Domenica a fare l’aperitivo c’erano delle forme intere di emmenthal che giravano, che neanche in svizzera.
qui da noi si dice “quacev’”. copritevi. che vestite decentemente siete anche carine.

ecco, questo è un tipico ragionamento che mi fa saltare i  nervi, ma uno non può nemmeno vestirsi come minchia je pare? ma che cazzo te ne fotte? ha la cellulite e sti cazzi
già per me sarebbe opportuno andare svestiti come madre natura ci ha voluto, i vestiti hanno solo imposto forme e limiti alla mente e agli occhi che poi giudicano in base a robe insensate, usare i vestiti come necessità e non come decorazione o addobbo, figurarsi poi se è normale seguire canoni imposti da un sistema malato del cazzo
ma davero??? 
ma che deve piacere a te? e tu chi sei? il dio supremo della moda? tu hai buongusto e chi mette i pantaloncini con la cellulite no? embè che ce devi diventà amica?
se si dimagrisce lo si fa perchè lo si vuole o per salvaguardare la salute non perchè a te il culo coi buchi non piace, se non metto gli shorts è perchè a me non piace e non perchè tu non riesci a prende un cocktail in pace, ma che cazzo di discorsi sono?
ma state sereni e fatevi i vostri che si campa meglio, non bene quanto chi mette i pantaloncini e se ne fotte, che loro stanno ‘na favola, anche dentro.
amen

92 minuti di applausi

cos’è ‘sta roba, la versione estiva di chi sfotte le ragazze in carne coi leggins? ma voi in vacanza ci andate mai, a differenza dei vostri neuroni?

che poi tra l’altro tra questa magrezza/allenamento e l’essere in carne c’è un abisso! Ma sì, già che ci siamo allarghiamo il “divieto” a chiunque non faccia dello squat uno stile di vita. idiozia 

lalumacavevatrecorna:

nevroticofenomenodabaraccone:

aliceindustland:

blackmilkart:

blackmilkart:

questo è IL culo

….e solo questo può permettersi di portare degli shorts, di qualsiasi materiale siano.

quindi cari i miei culi sformati e cellulitici, anche se avete 20 anni, lasciate perdere.

Domenica a fare l’aperitivo c’erano delle forme intere di emmenthal che giravano, che neanche in svizzera.

qui da noi si dice “quacev’”. copritevi. che vestite decentemente siete anche carine.

ecco, questo è un tipico ragionamento che mi fa saltare i  nervi, ma uno non può nemmeno vestirsi come minchia je pare? ma che cazzo te ne fotte? ha la cellulite e sti cazzi

già per me sarebbe opportuno andare svestiti come madre natura ci ha voluto, i vestiti hanno solo imposto forme e limiti alla mente e agli occhi che poi giudicano in base a robe insensate, usare i vestiti come necessità e non come decorazione o addobbo, figurarsi poi se è normale seguire canoni imposti da un sistema malato del cazzo

ma davero??? 

ma che deve piacere a te? e tu chi sei? il dio supremo della moda? tu hai buongusto e chi mette i pantaloncini con la cellulite no? embè che ce devi diventà amica?

se si dimagrisce lo si fa perchè lo si vuole o per salvaguardare la salute non perchè a te il culo coi buchi non piace, se non metto gli shorts è perchè a me non piace e non perchè tu non riesci a prende un cocktail in pace, ma che cazzo di discorsi sono?

ma state sereni e fatevi i vostri che si campa meglio, non bene quanto chi mette i pantaloncini e se ne fotte, che loro stanno ‘na favola, anche dentro.

amen

92 minuti di applausi

cos’è ‘sta roba, la versione estiva di chi sfotte le ragazze in carne coi leggins? ma voi in vacanza ci andate mai, a differenza dei vostri neuroni?

che poi tra l’altro tra questa magrezza/allenamento e l’essere in carne c’è un abisso! Ma sì, già che ci siamo allarghiamo il “divieto a chiunque non faccia dello squat uno stile di vita. idiozia 

(Source: pinkgirlcock)

Bentornata a Cuba Giugno plachera’ i tuoi nervi C’e’ una barca pronta dietro a un’altra pagina Sfoga la tua rabbia nella rabbia dell’oceano forse c’e’ una spiaggia dietro a un’altra pagina Ma come puo’ accaderti questo? Decolli a bordo del tuo letto Stai tranquilla non e’ niente e’ solo vita che entra dentro il fuoco che ti brucia il sangue quella e’ l’anima Puo’ anche non piacerti il mondo o forse a lui non piaci te comunque questa e’ un’altra storia questo e’ Hemingway - Negrita

Bentornata a Cuba 
Giugno plachera’ i tuoi nervi 
C’e’ una barca pronta 
dietro a un’altra pagina 
Sfoga la tua rabbia 
nella rabbia dell’oceano 
forse c’e’ una spiaggia 
dietro a un’altra pagina 
Ma come puo’ accaderti questo? 
Decolli a bordo del tuo letto 

Stai tranquilla non e’ niente 
e’ solo vita che entra dentro 
il fuoco che ti brucia il sangue 
quella e’ l’anima 
Puo’ anche non piacerti il mondo 
o forse a lui non piaci te 
comunque questa e’ un’altra storia 
questo e’ Hemingway 

- Negrita

wetheurban:

DESIGN: The Coffee-Making Alarm Clock

We need this because reasons. This one’s for the coffee drinkers amongst you - British designer Joshua Renouf has come up with a coffee making alarm clock which can wake you up with a fresh cup of joe.

Read More

radiobee:

coffee-and-rainsticks:
Book borrowing is the biggest form of true love it’s like, “Here’s a piece of my soul that I think you would enjoy.” 

image

 Normalmente, il cervello umano ha la capacità di rimuovere alcuni fatti dalla memoria per evitare il mix di emozioni negative che si scatenerebbero con il ricordo.  
Fa eccezione, per esempio, il mio cervello, che invece di un meccanismo difensivo ne ha uno sadico-stronzo per cui mi fa dimenticare le suddette spiacevoli cose solo fino a un certo specifico momento: quello in assoluto più inopportuno perché mi vengano in mente.  
Penso di poter legittimamente aggiungere un vaffanculo conclusivo. 

(Source: p4ralyze)

- Salve, vorrei fare un abbonamento annuale.
- La palestra è al piano di sopra. Questa è una piadineria.
- Si, lo so.
fawnbro:

lokicolouredglasses:

fandom-universe:

kungfucarrie:

The most dangerous phrase in the language is, “we’ve always done it this way.”

"Come on, let’s mix it up!" The heart surgeon says.
"B-but we’ve always done it this way!" The other replies, "this is how you replace a heart valve."
"That’s the most dangerous phrase in the human language!" The first surgeon replies haughtily as he inputs a fruit loop into the patient’s heart. "This will be his valve. He will be a fruit loop in a world of Cheerios."


(taken from this post on the experiments of Harry Harlow)
This is serious business, because this is a large part of how sexism, racism, homophobia, rape culture, ethnocentrism, etc. continue to happen.

That bullshit heart surgery example doesn’t even make sense though, does that person think that we’re still doing heart surgery the exact same way we’ve always done heart surgery? As if medicine isn’t constantly changing and updating? Wow it’s almost like people are finding excuses to not have to think critically about the world!

fawnbro:

lokicolouredglasses:

fandom-universe:

kungfucarrie:

The most dangerous phrase in the language is, “we’ve always done it this way.”

"Come on, let’s mix it up!" The heart surgeon says.

"B-but we’ve always done it this way!" The other replies, "this is how you replace a heart valve."

"That’s the most dangerous phrase in the human language!" The first surgeon replies haughtily as he inputs a fruit loop into the patient’s heart. "This will be his valve. He will be a fruit loop in a world of Cheerios."

(taken from this post on the experiments of Harry Harlow)

This is serious business, because this is a large part of how sexism, racism, homophobia, rape culture, ethnocentrism, etc. continue to happen.

That bullshit heart surgery example doesn’t even make sense though, does that person think that we’re still doing heart surgery the exact same way we’ve always done heart surgery? As if medicine isn’t constantly changing and updating? Wow it’s almost like people are finding excuses to not have to think critically about the world!

(Source: uvmsemba)

iceageiscoming:

Grande Q

devo assolutamente usare questa battuta quando ai colloqui mi chiedono cosa ne penso del lavoro in team 

(Source: happy-thought)